Abbazia di Tintern: l’Highlander delle abbazie

L’Abbazia di Tintern è oggi ridotta in rovine. Pur tuttavia rimane imponente e suggestiva.

L’Abbazia di Tintern è stata la prima meta del nostro viaggio nel sud del Galles. Si tratta di un’abbazia cistercense sita nell’omonimo villaggio del Galles sud-orientale – da non confondere con l’Abbazia di Tintern in Irlanda.

abbazia di tintern salone

L’interno della Cattedrale di Tintern

La costruzione risale al lontano 1131. A fondarla fu Walter de Clare, signore di Chepstow, cittadina collocata poco più a sud. A dire la verità Mr. de Clare fu solo il primo di una lunga serie di benefattori ai quali l’abbazia deve la sua creazione. Non è un’abbazia cistercense qualsiasi: è la prima costruita in Galles e la seconda in Gran Bretagna. Oggi è posta sotto la tutela del Cadw, organismo governativo gallese che protegge il patrimonio architettonico nazionale.

A fondarla furono i monaci cistercensi.

abbazia di tintern statua

Dal 1131 a oggi in condizioni praticamente perfette

L’ordine cistercense, lo stesso famoso in tutto il mondo per la produzione delle birre trappiste, si contraddistingue per i voti di silenzio e povertà. Proprio per questo l’Abbazia di Tintern era inizialmente modesta. Successivamente, nel XIII secolo, venne ampliata da Roger Bigod III, ennesimo lord di Chepstow, assumendo dimensioni imponenti.Pensate un po’: nel suo momento di gloria l’Abbazia di Tintern misurava 72 metri di lunghezza. Suggestivo il momento in cui, percorrendo il passaggio esterno, si arriva di fronte alla porta di ingresso. E’ la porta che dà sulla navata principale. Una volta spalancata gli occhi rimangono stupiti di fronte alla grandezza dello scenario.

abbazia di tintern veduta

Uno scorcio dell’Abbazia

Oggi del suo antico splendore rimane solo il ricordo: ciò che è rimasto sono le mura esterne, all’interno delle quali la natura ha preso il sopravvento. Rimangono inoltre tracce di sala capitolare, infermeria, chiostro, cucine, refettorio, residenza dell’abate e foresteria.

Se passate dal sud del Galles una visita all’Abbazia di Tintern è doverosa. Ombra dello splendore che fu in gioventù, ancora oggi la sua imponenza evoca profondo rispetto.

Avete mai visitato Abbazia di Tintern? Quali emozioni vi ha fatto provare?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>