Cosa vedere in Arizona: la Foresta Pietrificata

Se siete curiosi di sapere cosa vedere in Arizona abbiamo giusto due paroline: Foresta Pietrificata.

Prosegue la carrellata di articoli su cosa vedere in Arizona. Dopo esserci lasciati alle spalle quel gran bel pezzo di città chiamata Albuquerque (New Mexico), il Red Rock State Park e il White Sands National Park, finalmente raggiungiamo la Foresta Pietrificata. Il nome sembra uscito fuori da una fiaba ma questo luogo esiste davvero e si trova all’interno del Parco Nazionale della Foresta Rocciosa (Petrified Forest).

Per arrivarci abbiamo dovuto andare indietro nel tempo, grande Giove!

Arrivarci è stato difficilissimo, anche perché abbiamo dovuto viaggiare nel tempo. Come al solito, da sprovveduti viaggiatori, ci siamo affidati alle indicazioni di Google Maps. Purtroppo lo strumento deve aver liberamente interpretato la nostra richiesta, perché ci ha condotto in un punto in mezzo al deserto. Secondo Google la nostra destinazione corrispondeva con una casa privata ubicata a un’ora di distanza dalla meta reale. Grazie Google, tu sì che sei bravo!

Abbiamo dovuto fare buon viso a cattivo gioco e tornare sui nostri passi. Per fortuna tra New Mexico e Arizona c’è un’ora di fuso orario e, sebbene in ritardo di due ore, siamo riusciti a guadagnarne una giocando col cambio di fuso. Mi sono sentito come Dock alla guida della DeLorean. Per fortuna ne è valsa la pena, perché la Foresta Pietrificata è stata una delle esperienze più suggestive del nostro viaggio on the road negli States.

All’ingresso del parco è già meraviglia: a darci il benvenuto è il Deserto Dipinto.

 

Siamo appena entrati nel Parco e già dobbiamo fermarci. Come tutti i parchi nazionali degli USA, anche la Foresta Pietrificata ha dimensioni colossali che rendono impossibile visitarlo a piedi. Occorre muoversi in autobus, oppure come nel nostro caso godere dell’indipendenza di un’autovettura. Primo stop è il Painted Desert (Deserto Dipinto). Inizialmente eravamo confusi sulla sua ubicazione, immaginandolo come una destinazione a sé stante. Solo una volta lì abbiamo capito che il primo è una “piccola” parte del secondo. Avevamo una vaga idea di cosa aspettarci grazie alle immagini reperite su internet. Ma credetemi, nessuna foto rende onore a questo punto panoramico, la cui immensità si apprezza appieno solo a occhi nudi.

Cosa vedere in Arizona: il Deserto Dipinto.

cosa-vedere-in-arizona-petrified-forest-painted-desert

Se passate dall’Arizona il Painted Desert è assolutamente da vedere. E’ così chiamato per via della naturali sfumature di colore che lo rendono un dipinto naturale. Immaginatelo come una vallata sterminata. Difficile immaginare che questa vallata fosse in passato il fondo dell’oceano. Con l’avvento dell’era glaciale e il successivo prosciugamento delle acque è venuta in superficie. Nel frattempo, durante l’emersione, i diversi livelli d’acqua hanno determinato i diversi strati di colore. Ed ecco perché oggi la vallata è un arcobaleno di colori dalle tonalità calde.

Dal Deserto Dipinto alla Foresta Pietrificata vera e propria.

Dopo esserci ripresi dallo shock riprendiamo l’auto e ci addentriamo nel parco. Anche la Foresta Pietrificata ha un nome strano ma il perché è presto detto. Si chiama così per via della presenza di antichi tronchi d’albero oggi trasformati in fossili di quarzo. Un po’ la cenere di un’eruzione vulcanica, un po’ l’acqua, i tronchi sono stati immersi in un ambiente anaerobico che li ha preservati dalla decomposizione da parte dei batteri. Successivamente minerali quali calcio e magnesio hanno consentito la progressiva trasformazione dei tronchi in vere e proprie rocce. Questi alberi fossilizzati sono i testimoni di quel processo di continua trasformazione che è la vita.

cosa-vedere-in-arizona-petrified-forest (5)

Ecco perché la chiamano Foresta Pietrificata: questo tronco è un blocco di quarzo

Cosa vedere in Arizona: la Route 66.

cosa-vedere-in-arizona-petrified-forest (4)

Gli amanti della beat generation saranno felici di sapere che la Foresta Pietrificata passa esattamente sopra la famosa Route 66. C’è persino un monumento (il paraurti posteriore di un’autovettura) che commemora questo fatto. Si trova in corrispondenza del Puerco Pueblo, un vecchio villaggio ormai in ruderi. Era anticamente composto da oltre 100 piccoli edifici, probabilmente utilizzate per immagazzinare oggetti e viveri alimentari.

cosa-vedere-in-arizona-petrified-forest-puerco-pueblo

Le rocce del Puerco Pueblo. Riuscite a scorgere le incisioni rupestri?

Cosa vedere in Arizona: la Blue Mesa.

cosa-vedere-in-arizona-petrified-forest-blue-mesa

Chiudiamo in bellezza, passando dalle tonalità calde a quelle fredde. Dopo aver girato in lungo e in largo a bordo dell’auto ci ha fatto piacere scoprire che all’interno della Foresta Pietrificata c’è anche la possibilità di fare escursione a piediConsigliatissimo il percorso nella Blue Mesa, una vallata così chiamata per via della presenza di formazioni rocciose di colore blu e viola. Addentrarsi tra queste montagnelle dai colori spaziali è strano e dà l’impressione di trovarsi su un pianeta alieno. Houston, abbiamo un problema: non vorremmo più tornare indietro sulla Terra!

Ci sono cose che non si possono immaginare e la Foresta Pietrificata è una di queste. Solo gli occhi sono in grado di apprezzare questa straordinaria meraviglia e vi auguro di riuscire anche voi, un giorno, a poterla ammirare.

Avete visitato anche voi il Deserto Dipinto? Dateci un consiglio su cosa vedere in Arizona!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>