Couchsurfing come funziona: oltre a viaggiare gratis c’è di più

couchsurfing-come-funziona

Viaggiare gratis è solo uno dei tanti vantaggi. Ecco Couchsurfing come funziona.

Cari viaggiatori, incuriositi dai nostri bislacchi racconti ci avete chiesto spesso Couchsurfing come funziona. Chi mastica l’inglese avrà forse intuito di cosa si tratta. Con gli altri mi scuso anticipatamente per non essere stato chiaro fin dall’inizio. La mia scusante è che, per quanto semplice sia il concetto, spiegare cos’è Couchsurfing è qualcosa per la quale sento il dovere morale di essere esaustivo. Eccoci pertanto alla resa dei conti: oggi vi spiego Couchsurfing come funziona.

Innanzitutto cos’è Couchsurfing?

Couchsurfing è… scoprire che YouTuber è davvero un mestiere e consente guadagni stratosferici.

Couchsurfing, in breve CS, è un servizio online di ospitalità gratuita. Funziona attraverso un sito web e una app che funziona meglio del sito stesso. La piattaforma è nata nel lontano 2004 a San Francisco come iniziativa non profit. Nel 2011 viene acquisita da un’impresa a scopo di lucro, suscitando le critiche degli aficionados. Gli utenti del 2000 giurano che da allora Couchsurfing non è stato più lo stesso. Noi lo abbiamo conosciuto molto più tardi, nel 2017, pertanto non sappiamo dire se veramente sia cambiato e in che modo. Ciò non toglie che per noi è sempre stato una figata pazzesca!

Iscriversi è facilissimo: bastano i dati anagrafici e la propria email. Dopodiché si ha a disposizione un profilo personale da abbellire con la propria foto e una descrizione esaustiva e rappresentativa di chi siamo, cosa ci piace fare e perché siamo iscritti a Couchsurfing. Questa parte è importante: più la descrizione è bella più chance abbiamo di ricevere ospitalità.

Couchsurfing è… trovarsi lontani da casa a Natale e trovare persone con cui festeggiarlo.

Gli utenti della piattaforma chiedono oppure offrono ad altri utenti un alloggio. Chi offre alloggio è chiamato host. Un alloggio che può spaziare dal letto matrimoniale in camera privata al materasso nel soggiorno. Couchsurfing significa infatti letteralmente “andare di divano in divano”. Lasciate ogni speranza di soffice giaciglio, o voi che entrate. Couchsurfing è una community di viaggiatori, non di turisti, e dai viaggiatori si presuppone un certo spirito di adattamento. A volte l’alloggio può addirittura essere selvaggio. In realtà, a patto che non si tratti di una capanna sull’albero nel bel mezzo della giungla – cosa abbastanza plausibile su Couchsurfing – la maggior parte degli alloggi sono tranquilli. Gli alloggianti un po’ meno.

couchsurfing-simumatti-gioco
Couchsurfing è… trovarsi a giocare a carte facendo cose che forse sarebbe meglio non raccontare.

Ci sono poi altre funzioni, quali incontri ed eventi, tutte finalizzate a promuovere l’incontro con gli altri membri. Immaginate di visitare una città, di non conoscere nessuno o non sapere che fare. Basta capire Couchsurfing come funziona e zack, vi troverete a zonzo per la città con un cicerone locale.

Bisogna pagare per fare Couchsurfing?

couchsurfing-come-funziona
Couchsurfing è… fare volontariato in una comunità indù e seguire una dieta latto-vegana per due settimane.

Assolutamentente no, Couchsurfing è completamente gratuito. O perlomeno dovrebbe essere. L’host non dovrebbe mai chiedere ai suoi ospiti di pagare per l’alloggio, così come gli ospiti non dovrebbero tentarlo con un’offerta economica. Su Couchsurfing la moneta di scambio non è il denaro, bensì la condivisione del proprio tempo.

Cucinare, lavare i piatti, dare una mano nelle faccende domestiche, partecipare attivamente alla conversazione – cosa non proprio scontata – sono tanti piccoli modi per ricambiare l’ospitalità. E se proprio volete andare sul materiale diciamo che le calamite per frigorifero o i souvenir sono particolarmente apprezzati.

Purtroppo per molti Couchsurfing è diventato sinonimo di viaggiare gratis. Per noi non lo è mai stato e mai lo sarà. Il proposito di questo articolo è infatti quello di penetrare nelle dinamiche del sistema per far vedere quanto è bello. Ed è per questo che per tutto il resto dell’articolo non leggerete termini come “gratis” o “risparmio”.

Fare Couchsurfing è sicuro?

Couchsurfing è… lanciarsi all’avventura assieme a valorosi compagni.

Quando parliamo di Couchsurfing per la prima volta si nota un certo scetticismo manifestarsi nel nostro interlocutore, motivato da paura. “Ma non è pericoloso ospitare sconosciuti?” ci hanno chiesto in tanti, genitori, amici e parenti. Potrebbe esserlo, inutile negarlo.

Mia madre mi ha sempre insegnato a non accettare caramelle dagli sconosciuti. Nella mia vita ho accettato ben più che caramelle da perfetti sconosciuti. Chi ha torto, io o mia madre? Per me è naturale accettare qualcosa da sconosciuti, così come è normale farsi due domande prima di assaggiarla. E’ esattamente come dare un passaggio a sconosciuti: tutti dicono che è pericoloso però si ritiene scontato che non lo sia quando lo si fa per mestiere – penso agli autisti di taxi e autobus.

couchsurfing-come-funziona
Couchsurfing è… vincere la reticenza giapponese e riuscire a convincerli a uscire tutti assieme.

La stragrande maggioranza delle esperienza su Couchsurfing non solo sono sicure ma sono addirittura straordinarie. E’ quello che è accaduto a noi. Mai e poi mai ci siamo sentiti in pericolo a casa o in compagnia di sconosciuti, piuttosto li abbiamo visti come i nostri salvatori. Né tanto meno abbiamo avuto dubbi nell’offrire ospitalità ad altri viaggiatori una volta a casa. Certamente bisogna aprire gli occhi ed essere accorti.

Couchsurfing è… condividere gli spazi con persone e animali.

Per fortuna ho la capacità naturale nell’interpretare le richieste delle persone, intuendo se si tratta di una brava persona o di qualcuno poco raccomandabile.

Se Couchsurfing è veramente cambiato non è tanto per la finalità di lucro quanto per le persone che ne fanno parte. Per molti Couchsurfing è come Tinder, niente di più di un sito di incontri. Richieste esplicite di sesso, subdoli tentativi di corteggiamento, secondi fini più o meno velati sono all’ordine del giorno, soprattutto da parte dei single di genere maschile. Io per esempio ho sempre tralasciato i profili maschili con sole recensioni femminili, tra l’altro abbastanza ammiccanti. Ma non ci vuole una laurea per capire che c’è chi ha frainteso Couchsurfing come funziona e lo ha piegato a secondi fini.

Couchsurfing: vantaggi e svantaggi.

couchsurfing-come-funziona
Couchsurfing è… uno scambio generazionale.

Ci sono svantaggi nell’utilizzare COuchsurfing? Sono di parte e direi che non ce n’è manco uno… Bé, dai, se proprio vogliamo trovarne uno piccino piccino bisogna mettere in conto che viaggiare tramite Couchsurfing potrebbe significare rinunciare alla propria privacy, essere soggetti a orari, rimanere svegli a discorrere quando in realtà si sta morendo di sonno. Per non parlare del fatto che molti alloggi non vengono descritti e si palesano solo quando è troppo tardi per cambiare. Ma prima di dare colpe al buon Couchsurfing la vera domanda che dovremmo farci è: perché siamo iscritti a Couchsurfing?

Molti ne hanno frainteso il fine. Queste persone sono tutte facilmente riconoscibili: profili scarni, con informazioni abbastanza generiche, talvolta senza immagine del profilo. E poi ci sono richieste che sono palesemente messaggi copia e incolla. A nessuno piace sentirsi usato.

A noi non piace che casa nostra venga considerata un albergo. Per questo quando offriamo disponibilità mettiamo in chiaro che non siamo la balia di nessuno e anche quando abbiamo sconosciuti in casa continuiamo a fare la nostra solita vita. Magari continuando a svegliarmi presto per fare palestra in salotto oppure lasciando il portafogli in piena vista. Couchsurfing non è privazione, è uno stile di vita.

Couchsurfing è… accostumarsi a culture lontane.

Couchsurfing è un modo diverso di viaggiare che porta il viaggio al livello successivo. Vivere in casa di altri viaggiatori significa vivere per qualche giorno alla loro maniera, mangiare i loro piatti tipici e anche parlare la loro lingua. Quando si parte per un viaggio non c’è cosa più bella che lasciare le proprie abitudini a casa e rinascere a vita nuova nella località che si sta visitando, adattandosi ai suoi costumi.

Non c’è poi TripAdvisor che tenga. Chi vi ospiterà saprà darvi i giusti consigli: come evitare le trappole per turisti, uscire dal classico itinerario, esplorare territori sconosciuti, assaggiare piatti esotici. Couchsurfing è condivisione: l’host non lo fa di mestiere ma è meglio di qualsiasi guida turistica. Di modo che, una volta a casa, si possa davvero dire di aver viaggiato e non di essere usciti di casa per andare a fare un giro.

Il turista si sente straniero, il viaggiatore si sente ospite.

Couchsurfing è un bagno di autenticità dal quale si riemerge con occhi nuovi, consapevoli che un modo diverso di vivere è possibile. Per noi è stata una scoperta sensazionale e temo proprio che non riusciremo più a farne a meno. 

Adesso sapete Couchsurfing come funziona: lo fareste o non lo fareste?

Siete anche voi su Couchsurfing? Ecco il nostro profilo!

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Konnichiwa!

Siamo Matteo e Simona, una coppia di sposini che, ancora fresca di matrimonio, ha deciso di mollare tutto per coronare il sogno della propria vita: compiere il giro del mondo in un anno, zaino in spalla. Fu così che tutto ebbe inizio.

Salomon su Amazon

Newsletter

Categorie

Seguici sui social