Uno strano ferro di cavallo: l’Horseshoe Bend in Arizona

In Arizona esiste un “ferro di cavallo” molto particolare. Si chiama Horseshoe Bend ed è un canyon profondo 300 metri.

Quello di oggi non è il classico ferro di cavallo. Lo abbiamo incontrato proseguendo il nostro viaggio on the road negli Stati Uniti, dopo esserci lasciati alle spalle le rocce rosse di Sedona e la Foresta Pietrificata. Il ferro di cavallo in questione è invece un canyon dell’Arizona, profondo circa 300 metri e attraversato dal fiume Colorado. E’ stata proprio l’azione erosiva dell’acqua a creare questa speciale ansa a forma di “U” o di “ferro di cavallo” (‘horseshoe bend’ in inglese). Tuttavia, nonostante non sia il solito ferro di cavallo, anche qui entra in ballo la fortuna. Mi riferisco al colore del fiume Colorado (‘tinto di rosso’ in lingua spagnola), considerato portafortuna dagli indigeni Apache e meraviglioso nei suoi riflessi scarlatti, gli stessi che rendono questo luogo tanto speciale.

Horseshoe Bend, come arrivarci.

ferro-di-cavallo-horseshoe-bend (1)

L’Horseshoe Bend è parte integrante del nostro viaggio di nozze in Arizona, uno stato non smette di stupirci. Per raggiungerlo abbiamo prima fatto tappa a Page, una piccola cittadina a circa 10 km di distanza. E’ la classica città statunitense alle porte del deserto, spartiacque tra il mondo urbano e il nulla. Da qui partono le escursioni verso il Lago Powell e l’Antelope Canyon, altro grande parco nazionale degli Stati Uniti. Noi l’abbiamo saltato in quanto, assieme ad altri canyon, fa parte della Riserva Navajo (tribù indiana) e prevede prezzi di ingresso piuttosto salati. Se invece voi avrete la fortuna di visitarlo appiate che è possibile farlo in tandem rispetto all’Horseshoe Bend.

Horseshoe Bend, come visitarlo.

ferro-di-cavallo-horseshoe-bend (3)

Il dettaglio delle rocce stratificate che circondano il canyon. Da notare sullo sfondo anche il punto di riparo utilizzato dai visitatori

Una volta giunti all’Horseshoe Bend dovrete lasciare la macchina al parcheggio e procedere a piedi. Ecco, la vera difficoltà non è raggiungere la sommità del canyon a piedi – si tratta di una semplice passeggiata di 10 minuti, sebbene sotto il sole – quanto piuttosto trovare parcheggio. La quantità di turisti che convogliano in questo punto è allucinante. Ma non fatevi spaventare, anzi approfittate dell’occasione per assistere a scene epiche. Noi per esempio abbiamo visto persone in costume da Sailor Moon e da Pokemon – non sto scherzando! – oltre a numerosi aabbigliamenti piuttosto discutibili.

ferro-di-cavallo-horseshoe-bend (2)

Vi renderete conto di quanto valga la pena visitare il ferro di cavallo solo una volta giunti in cima allo strapiombo. Solo qui, sulla cima del canyon, assisterete a un panorama mozzafiato. Niente e nessuno potrà rovinarlo, neanche i turisti presenti. Avrete l’impressione di essere da soli, in simbiosi con la natura circostante. E magari anche voi assisterete a uno spettacolo unico nel suo genere: il volo ravvicinato di alcune aquile. Non è forse la conferma che questo ferro di cavallo è un vero portafortuna?

ferro-di-cavallo-horseshoe-bend (4)

Forse è vero che il ferro di cavallo porta fortuna: abbiamo assistito al volo di un’aquila!

Forse l’Horseshoe Bend non porta fortuna. Però questo ferro di cavallo possiede una magia capace di catapultare il visitatore in un mondo fantastico.

Anche voi avete avuto la fortuna di visitare l’Horseshoe Bend? Vi è piaciuto?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>