Las Vegas di notte: un casino di casinò

Di giorno è tranquilla ma dopo il tramonto si scatena: ogni notte a Las Vegas è una notte da leoni.

Las Vegas di notte è uno spettacolo. Questa città è famosa per il gioco d’azzardo non a caso: senza rendervene conto rischiate di trovarvi seduti di fronte a una slot machine. I casinò sono strategicamente costruiti al livello della strada e durante la normale passeggiata i pedoni più distratti finiscono per trovarsi all’interno di uno degli innumerevoli passaggi-tunnel. E a quel punto, circondato da luci glitterate e gingle tintennanti, non provi a chiamare la dea bendata? Anche noi abbiamo voluto tentare la sorte e siamo riusciti a vincere ben 15 centesimi. Incredibile amici!

las-vegas-casinò

Andare a Las Vegas e vincere alle slot machine non ha prezzo

Cosa fare in attesa di vedere Las Vegas di notte?

Lasciate che vi dica una cosa: va bene la notte ma a Las Vegas anche di giorno c’è tanto da fare. C’è solo un piccolo problema da risolvere: il parcheggio. Trovare parcheggio a Las Vegas nei pressi della Strip – la via principale – è relativamente facile. Avete due alternative: sottoscrivere un mutuo per pagare il talloncino oppure inventarsi una soluzione economica. Secondo voi quale delle due soluzioni abbiamo scelto?

Problema parcheggio? Niente paura: alcuni alberghi offrono parcheggio gratuito.

las-vegas-di-notte-flamingo-hotel

L’esperienza mattutina all’hotel Silverton ci aveva entusiasmato e abbiamo deciso di proseguire sullo stesso filone, continuando a visitare altri hotel-casinò. Il secondo della giornata è stato l’Hotel Flamingo. Qui i fenicotteri rosa sono venerati alla stregua di divinità e le statue a loro dedicate sono ovunque. C’è anche la ricostruzione in miniatura di uno zoo tropicale, dove è possibile assistere all’esibizione di foche (a orari prestabiliti), incontrare la statua del Budda felice oppure farsi fare una foto assieme ai pappagalli, anche loro gettonatissimi.

las-vegas-di-notte-pappagalli

I casinò non vi piacciono? Niente paura, Las Vegas ve ne farà vedere di tutti i colori!

Las Vegas è come un videogioco di strategia con i vari regni che si fanno guerra tra loro. Ci sono tutte le principali capitali europee: Parigi, Roma, Venezia… Anche stavolta si tratta di hotel/casinò, con la differenza che questi ultimi sono costruiti sul modello delle omonime grandi città. The Venice, ovvero Venezia, è uno degli hotel di Las Vegas più gettonati dai turisti.

las-vegas-di-notte-the-venice

La piccola Venezia, le gondole e l’acqua limpida

The Venice è una ricostruzione molto dettagliata della città di Venezia. Ci sono Piazza San Marco, il leone d’oro alato, i ponti… Tutto è fedele all’originale, talmente tanto da farlo sembrare finto. In realtà a Las Vegas il pacchiano è dietro l’angolo e l’impressione è quella di trovarsi all’interno di un videogioco.

Per noi visitare l’Hotel The Venice era la scusa per capire come noi italiani siamo considerati all’estero. E come ci considerano? Come gondolieri in abiti tradizionali, che cantano con voce poetica e gesticolano vistosamente. Ovviamente è possibile anche fare un giro in gondola. E badate: per giro intendo letteralmente un giro su voi stessi visto quanto è piccola la piscina.

Las Vegas e le sue meraviglie diurne.

las-vegas-statua

Siegfried e Roy Horn e la famosa tigre bianca

Passeggiare lungo la strip vi farà scoprire che Las Vegas possiede di tutto e di più. C’è la statua di Siegfried e Roy Horn, due celebri illusionisti statunitensi di origine tedesca – quelli accompagnati dalla tigre bianca – i cui spettacoli hanno contribuito a rendere Las Vegas famosa in tutto il mondo; ci sono pub che sembrano usciti dal set di Pirati dei Caraibi e vascelli che Peter Pan può solo sognare. E poi sapete che c’è? Accade che Las Vegas di notte è ancora più bella.

las-vegas-di-nottepub

Sogno o son desto: è un galeone quello che vedo?

Las Vegas di notte? Prendete nota!

Prestate attenzione e sincronizzate gli orologi: per godere appieno degli spettacoli di Las Vegas bisogna stare attenti all’orario degli spettacoli programmati. Vi suggerisco di procedere in questa maniera. Potete partire dall’hotel-casinò The Palazzo, dove è sempre possibile assistere allo spettacolo di fontane danzanti a ritmo di musica. Noi abbiamo avuto la fortuna di assistere all’esibizione con le musiche de “La Bella e la Bestia” ed è stato un ritorno all’infanzia. Dalle 19:00 in poi, quando il sole è oltre l’orizzonte, si accendono le luci e inizia la magia.

las-vegas-di-notte-paris

La ricostruzione della Torre Eiffel illumina Las Vegas di notte

Due volte al giorno (alle 20:00 e alle 21:00) presso l’hotel The Mirage si assiste al “Vulcano”, uno degli spettacoli gratuiti più belli della Las Vegas notturna. Attivo dal 1989 è uno spettacolo di fuochi e luci che prevede l’eruzione di un vulcano artificiale, per la durata di 10 minuti.

Preparatevi perché sarete in tanti a fare la fila, pertanto conviene arrivare prima se volete accaparrarvi un posto in prima fila. Ogni 15 minuti dopo le 20:00 lo spettacolo continua presso la piscina di fronte all’hotel Bellagio, dove si esibiscono fontane danzanti al ritmo di musica. Bellissimo ma a noi è piaciuto di più lo spettacolo del The Palazzo.

las-vegas-di-notte-bellagio

Le fontane danzanti dell’hotel Bellagio

Dulcis in fundo, spostandosi verso la Freemont Street nella zona vecchia di Las Vegas – circa 8 km di distanza dalla Strip – potrete assistere alla celebre Freemont StreetExperience, un’iniziativa promossa da vari hotel e casinò per stimolare il turismo nella zona vecchia di Las Vegas, entrata in vigore nel 1995 e diventata un cult quotidiano.

Uno spettacolo moderno. Un maxischermo mostra alcune riprese di Las Vegas e diverse band suonano musica dal vivo, mentre sopra la vostra testa sfrecciano persone agganciate a una fune che corre da una parte all’altra della via come fosse una zipline. Nel frattempo oltre 12 milioni di lampadine led e 220 amplificatori daranno vita a un cinema all’aperto. Credetemi, rimarrete a bocca aperta.

Non c’è trucco, non c’è magia: Las Vegas di notte è la città più folle che ci sia. Ma una notte, non di più, altrimenti diventa una malattia.

Avete visto anche voi Las Vegas di notte? A quali spettacoli avete assistito?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>