Warning: Use of undefined constant REQUEST_URI - assumed 'REQUEST_URI' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.simumatti.com/home/wp-content/themes/parallelus-go-explore/functions.php on line 73
Matrimonio tema viaggio: 10 consigli per l'uso - SimuMatti

Matrimonio tema viaggio: 10 consigli per l’uso

Lo abbiamo sognato, organizzato e infine trasformato in realtà. Ecco qualche dritta su come organizzare un matrimonio tema viaggio!

Siete pronti a fare il grande passo e per il giorno più importante della vostra vita volete organizzare un matrimonio tema viaggio? Ottima idea! Anche noi ci siamo cimentati nell’impresa e vi assicuriamo che è stato un successone. Tornando indietro non cambieremmo una virgola del nostro matrimonio. Ordunque, mettete carta e penna a portata di mano e preparatevi a prendere appunti. Pronti, partenza, via!

Matrimonio tema viaggio: un tema visto e rivisto?

Voglio subito mettere in chiaro una cosa: checché si dica il matrimonio tema viaggio non è un banale. Non siete i primi né tanto meno gli ultimi a organizzarlo. Ma ogni viaggio è unico nel suo genere e come tale sarà anche il vostro matrimonio a tema. L’importante è leggere questo articolo come una fonte di ispirazione, come una testimonianza piuttosto che come una guida, da adattare alle vostre esigenze e ai vostri gusti. Ma credetemi: se avete il viaggio nel sangue non ci sarà niente di più bello.

Consiglio 1: wedding planner sì, no, forse.

Così come l’intera luna di miele, anche il matrimonio lo abbiamo organizzato da soli, senza l’aiuto di nessuno salvo la famiglia laddove necessario. Non avevamo alcuna esperienza pregressa ma la cosa non ci ha spaventato, anzi: l’entusiasmo ha compensato abbondantemente. Vi suggerisco però di organizzare tutto con abbondante anticipo onde evitare il panico dell’ultimo momento. E’ vero, può essere difficile avere tutto sotto controllo. Ma volete mettere la gioia della riuscita finale?

Di una cosa eravamo certi sin dall’inizio: per noi niente wedding planner. Abbiamo preferito la totale libertà, ascoltando i consigli di professionisti, parenti e amici, affidandoci al nostro buon senso. Perché le emozioni sono cose molto intime, bisogna provarle sulla propria pelle.

C’è un però. Se volete essere autonomi avrete bisogno di richiamare anni di studi in materia, tempo da dedicare, tanta pazienza e tantissima calma per evitare di andare fuori di testa. Se vi dovesse mancare anche una sola di queste qualità allora sì, forse è il caso di chiedere l’aiuto di professionisti. Nel nostro caso è bastata la Responsabile del ricevimento. E’ riuscita a stare dietro sia alle strambe richieste del sottoscritto che alla pignoleria di Simona. Santa donna!

Consiglio 2: l’invito che prende vita.

matrimonio-tema-viaggio-inviti

Lo sapevate? Su Amazon c’è un’ampia scelta di inviti personalizzabili!

Tutto comincia con la consegna degli inviti (e/o delle partecipazioni). Di inviti a tema viaggio c’è l’imbarazzo della scelta: passaporti, biglietti dell’aereo, del treno o della nave. Noi avevamo un’idea un po’ diversa, ovvero creare un invito che prendesse vita. Googleando abbiamo scoperto l’esistenza di una chicca chiamata “invito piantabile”. L’idea è semplicissima: si tratta di un foglio di carta biodegradabile contenente dei semi. Non bisogna fare altro che staccare il foglio dall’invito, piantarlo e innaffiarlo, attendendo che spuntino fuori i fiori. Il vostro invitato col pollice verde sarà doppiamente felice.

Nel nostro caso potevamo scegliere tra quattro semi diversi. Abbiamo optato per i “Non ti scordar di me”, perché abbiamo trovato che nome e significato calzassero a pennello. Bell’idea, ineccepibile, ma il viaggio dov’è? Bé, finora abbiamo parlato di carta piantabile omettendo che l’invito può essere personalizzato. Noi abbiamo disegnato un aeroplano che lascia una scia a forma di cuore, affiancandogli una frase a effetto. Et voilà: il vostro invito a tema viaggio (piantabile) è pronto!

Consiglio 3: il mappamondo de mariage.

matrimonio-tema-viaggio-tableau

Piace anche a voi questo tableau de mariage? Potete trovarlo su Amazon!

E’ un dato di fatto: tutti muoiono dalla voglia di leggere il proprio nome sulla lista dei tavoli. Una volta sul luogo del ricevimento il tableau de mariage viene letteralmente preso d’assalto dagli invitati. Quale occasione migliore per caratterizzare la vostra festa?

Sapevamo benissimo come riuscire nell’intento. Ricordate il nostro “Manifesto del viaggio”? Per chi non lo avesse visto ecco qui il video. Adesso guardate la foto qui sopra. Notato qualche particolare? Ebbene sì: il tableau de mariage è lo stesso utilizzato per le riprese: un mappamondo su tela. E per contestualizzare il tutto abbiamo dato ai tavoli i nomi dei Paesi che avevamo già visitato e quelli che avremmo visitato durante il nostro giro del mondo. Dalla Scozia al Giappone, dagli Stati Uniti alla Nuova Zelanda. Un tableau de mariage per sognare e lasciar sognare.

Consiglio 4: un segnaposto… senza posto.

matrimonio-tema-viaggio-segnaposto

C’è chi sì e chi no. Un’altra usanza diffusa ai matrimoni è quella dei segnaposto a tavola. A noi piaceva l’idea di lasciare agli invitati qualcosa da portare via ma non volevamo obbligarli a sedere in un certo posto. Abbiamo trovato un equo compromesso: utilizzare dei segnaposto senza nome. In questo modo gli invitati hanno potuto scegliere liberamente dove sedersi.

Ovviamente anche i segnaposto sono stati scelti a tema. Su Amazon si trovano un sacco di soluzioni. Per esempio questi coni portaconfetti in stile Shabby Chic oppure questi in carta piantabile. Fino all’ultimo siamo rimasti indecisi tra le targhette di vero cuoio e quelle più semplici in plastica, optando per queste ultime. Ancora una volta ha vinto la praticità e in questo momento, chissà, qualcuno starà viaggiando con il nostro segnaposto a forma di valigia.

Consiglio 5: la bombolfiera.

Autentica porcellana pregiata Capodimonte dipinto a mano: la trovate anche su Amazon!

Anche in fatto di bomboniere vale quanto detto poc’anzi: là fuori c’è l’imbarazzo della scelta. Nel nostro caso volevamo che gli invitati ricevessero qualcosa di importante. Ci piacevano molto le pregiate ceramiche di Capodimonte e siamo riusciti a trovare un’azienda che ne realizza alcune a forma di mongolfiera, tra le quali abbiamo scelto quelle con dipinto l’albero della vita. Perfetto, o quasi!

Purtroppo il sottoscritto ha il vizio di mettere la firma su tutto e ha trovato i colori delle bomboniere troppo banali. Ho così “lottato” contro la signora del negozio di bomboniere, mia moglie e perfino mia suocera per contattare l’azienda e farci produrre mongolfiere esclusive. Il matrimonio tema viaggio sarà anche visto e rivisto ma ricordatevi che le possibilità di personalizzazione sono infinite. Non per nulla abbiamo successivamente fatto incartare a mano le bomboniere con carta kraft, spago in iuta e del nastro con rifiniture di pizzo, aggiungendo un altro tocco personale.

Consiglio 6: la torta nuziale.

matrimonio-tema-viaggio-torta

Vi piace l’aeroplanino? Potete acquistarlo su Amazon!

Golosi di tutto il mondo, dico a voi! Quando si tratta di torte nuziali ormai ogni struttura ricettiva offre un vasto catalogo di soluzioni personalizzabili, sia esteticamente che in termini di gusti. Nel nostro caso non è stato sufficiente, allora abbiamo trovato un disegno e chiesto al cake designer di riprodurlo sulla torta. Facilissimo vero? Fate però attenzione alla resa. Nel nostro caso avevamo una torta su due grandi strati, sui quali il disegno del mappamondo sarebbe risultato schiacciato. Abbiamo allora aggiunto un terzo strano, più piccolo, dove il mappamondo è calzato a pennello.

Tuttavia ricordate: l’occhio vuole la sua parte però ci vuole anche sostanza, ovvero gusto. La proposta originaria è stata il ripieno di crema chantilly. Questa volta è stata Simona a dire la sua, suggerendo l’aggiunta di gocce di cioccolato. Da leccarsi i baffi!

Consiglio 7: il portafedi da viaggio.

matrimonio-tema-viaggio-anelli

Su Amazon ci sono tante valigette personalizzate. Trovate la vostra preferita!

La cerimonia deve essere divertente tanto quanto il rito deve essere romantico. Per rendere speciale questo momento ci vuole un portafedi a effetto, coerente con il tema scelto. Da bravi viaggiatori abbiamo optato per una simpatica valigetta di cartone in miniatura, coordinata all’arredamento Shabby Chic, arricchita da alcune toppe con il logo della nostra avventura. In questo modo ci siamo augurati non solo amore ed eterna fedeltà ma ci siamo scambiati la promessa di viaggiare per sempre, mano nella mano.

Consiglio 8: i gemelli.

matrimonio-tema-viaggio-gemelli

Si dice che l’eleganza stia nei dettagli. C’era un tempo indossavo letteralmente questa filosofia e andavo in giro incravattato dalla testa ai piedi. Poi è arrivato il viaggio e ho scoperto una cosa che la società odierna ha perso in virtù dell’estetica: la praticità. C’è però del vero in questa filosofia e il giorno del matrimonio ho voluto imprimerla in un oggetto importante, ovvero i gemelli.

Avrei potuto scegliere tra uno qualsiasi dei gemelli già disponibili sul mercato. E invece no, ho chiesto all’orafo di personalizzare i gemelli incidendovi un mappamondo. Così oggi possiedo un pezzo unico che è sia un’opera d’arte che un ricordo indelebile. Due piccioni con un gioiello.

Consiglio 9: mai farla arrabbiare!

matrimonio-a-tema-viaggio-scarpe

Poco ma sicuro: le Salomon sono le scarpe da trekking definitive. E sapete che c’è? Si trovano anche su Amazon!

Se potete osare fatelo, mai senza farla arrabbiare però! Il sottoscritto non ha avuto il coraggio di ardire e farsi trovare all’altare con i baffi a manubrio. Simona era stata categorica: o lei oppure i baffi. Però non le ho dato la soddisfazione di cedere alle sue pressioni fino al giorno precedente al matrimonio. E così, anziché la solita serenata napoletana, le ho dedicato il taglio dei baffi (ecco le prove!). In quanto alle mie scarpe da trekking preferite, bé… mi sono dovuto accontentare di qualche foto di rito.

Consiglio 10: sit back, relax and enjoy your wedding.

Il giorno del vostro matrimonio è arrivato e voi avete fatto tutto il possibile per organizzarlo nei minimi particolari. Ma la perfezione non esiste e qualcosa va sempre storto. Dare di matto a causa di un imprevisto sarebbe il torto più grave che potrete farvi. Pertanto il mio consiglio più grande è: rilassatevi e godetevi il vostro matrimonio, ve lo siete meritato!

Nella speranza che questi consigli possano aiutarvi a organizzare un matrimonio tema viaggi straordinario vi faccio un grande in bocca al lupo: ne avrete bisogno!

Anche voi avete organizzato un matrimonio tema viaggio? Raccontateci la vostra esperienza!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>